Capelli

Capelli spenti e secchi? Il trattamento ristrutturante home-made in 4 step

capelli trattamento homemade

Se c’è una cosa della quale noi donne non siamo mai contente sono i capelli: le castane vorrebbero essere bionde, le bionde rosse, le ricce vorrebbero essere lisce e le lisce si struggono per morbidi boccoli. Su una cosa però siamo tutte d’accordo: nessuna vuole avere capelli spenti, privi di corpo e secchi come paglia. (Immaginate per un attimo come sarebbero le principesse Disney se avessero dei brutti capelli, guardate qui il risultato).

Per fortuna a questo c’è rimedio, basterà regalarsi un trattamento ristrutturante homemade che vi donerà la chioma più lucida, sana e fluente che abbiate mai visto.

Step n.1: Pulizia
Se siete abituate ad usare uno shampoo tradizionale, pieno di siliconi, probabilmente i vostri capelli non sono veramente “puliti” perché il silicone, lavaggio dopo lavaggio, si deposita sulle lunghezze, riempie le squame del capelli e li sigilla con uno strato impermeabile ed impenetrabile, che impedisce al fusto di assorbire le sostanze nutrienti contenute nel balsamo o nella maschera ristrutturante.

Per questo motivo il primo step di questo trattamento consiste nel lavare i capelli con uno shampoo delicato ecobio, come lo Shampoo Double B realizzato solo con tensioattivi naturali e biodegradabili, al quale aggiungerete un cucchiaio di bicarbonato. Il bicarbonato agirà come uno scrub sulle lunghezze e sulla cute e vi aiuterà a eliminare tutte le sostanze chimiche che con il tempo si sono attaccate ai capelli.

double b prodotti

Step n.2: Nutrimento
Adesso avete i capelli pulitissimi e privi di impurità, pronti per un impacco nutriente a base d’ingredienti naturali, che potete preparare da sole.

Vi serviranno:

1 Avocado maturo (ha proprietà ammorbidenti, nutrienti e districanti)
1 Tuorlo d’uovo (ricco di vitamine e di lecitina, che fanno benissimo ai capelli)
2 Cucchiai di miele (idratante)
1 Cucchiaio di olio d’oliva (nutre e ammorbidisce)

maschera capelli avocado ristrutturante homemade

Schiacciate la polpa dell’avocado con una forchetta, poi aggiungete gli altri ingredienti e mescolate fino ad ottenere una crema morbida e densa, che applicherete sui capelli bagnati e tamponati. Questa maschera va tenuta in posa mezz’ora, possibilmente tenendo la testa al caldo avvolgendola prima con un po’ di pellicola da cucina e poi in un asciugamano.

In alternativa potete applicare una maschera nutriente ecobio come quella della Linea capelli Double B, ricca di ingredienti “buoni” come il burro di Karité e l’olio di Argan.

double b.shampoo

Step n.3: Risciacquo e chiusura delle squame
Finita la posa lavate i capelli con uno shampoo delicato e un balsamo leggero, poi fate l’ultimo risciacquo con acqua fredda, alla quale avrete aggiunto un cucchiaio di aceto di mele. L’acqua fredda e acida serve a chiudere le squame dei capelli, rendendoli lucidi, e il profumo dell’aceto di mele vi aiuterà ad eliminare l’odore dell’uovo, che ad alcune persone può dare fastidio.

Step n.4: Asciugatura
Tamponate, senza strofinare, i capelli con una maglietta di cotone o con un telo in microfibra e poi asciugateli con il phon non troppo caldo. Non vi consigliamo di usare un telo di spugna perché questo tessuto ha una texture troppo ruvida, che potrebbe riaprire le squame dei capelli – le vogliamo aperte prima dell’impacco, perché così le sostanze nutrienti possono penetrare, ma dopo le vogliamo chiuse, perché solo così i capelli saranno lisci e morbidi al tatto.

Bonus tip: Se dopo la piega avete qualche capello che svolazza, potete strofinare un sospiro di crema idratante, purchè sia leggera, ad esempio quella che usate per il viso, tra i palmi delle mani e poi passare le dita tra i capelli, in modo da domare le ciocche ribelli, senza appesantirle.

Articolo a cura di Sara Abbate

Sara ha scritto anche Le regole base per la pulizia del viso.


Potrebbe interessarti

1 Comment

  • Reply
    Priscilla Woo
    11 dicembre 2015 at 12:50

    Dopo l’estate i capelli sono spenti e secchi. Con l’autunno inizia la caduta dei capelli che si protrae fino alla primavera, poi arriva l’estate e i capelli sono sfibrati..una tortura insomma!!
    Comunque ottimi consigli!

  • Lascia un Commento

    Connect with Facebook