Viso

Siero alla Bava di lumaca KOS: combattere macchie cutanee, cicatrici e rughe, sì ma solo Cruelty free

bava di lumaca

I radicali liberi e il fotoinvecchiamento sono responsabili di macchie scure, perdita di elasticità della pelle e disidratazione, fattori che facilitano l’insorgere delle rughe: la bava di lumaca è una sostanza dalle virtù eccezionali (ve ne avevamo già parlato qui) sempre più spesso usata nell’ambito della cosmesi perché si è rivelata ricca di collagene organico, allantoina, glicina, prolina, acidi organici e sostanze attive che su pelli secche o mature contribuiscono ad un fisiologico mantenimento dell’elasticità e ad un’azione rigenerativa dei tessuti, quindi valida anche in caso di cicatrici.

Ma attenzione, la bava di lumaca non è tutta uguale, o meglio sono differenti le modalità con cui questa sostanza viene estratta, ossia metodo naturale o artificiale.

Naturalmente se scegliete di ricorrere a cosmetici a base di questa sostanza, il nostro consiglio è quello di optare per l’ estrazione attraverso stimolazione manuale (e non andate a Tokio a farvi fare questo massaggio con le lumache vive!)

bava_di_lumaca_siero

A questo proposito vi segnaliamo Bava di Lumaca Siero concentrato KOS, in vendita nell’e-shop di prodotti erboristici Rodiola, un prodotto italiano, senza parabeni che si applica due volte al giorno sulle parti interessate e che contiene ben l’80% di bava di lumaca.

Come si ottiene la bava di lumaca cruelty free? Le chiocciole con più di un anno di età vengono raccolte e lavate, poi si procede a muoverle delicatamente con le dita dentro un recipiente per qualche minuto. Questi movimenti producono le cosiddette “sbavature”, si ottiene cioè la bava, che viene filtrata e microfiltrata per eliminare qualsiasi impurezza. Le chiocciole vengono poste nuovamente nell’allevamento dove riprendono il loro ciclo biologico naturale. Le chiocciole impiegate per la produzione della bava provengono da allevamenti italiani effettuati all’aperto, a ciclo biologico completo e controllati da asl.
Nessuna chiocciola viene sacrificata attraverso questo metodo e neanche stressata.

Bellezza sì, ma senza sensi di colpa.


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook