Beauty news Corpo

La bellezza ai tempi del fotoritocco: una videomaker la racconta in 1 minuto

timelapse_videomaker

Negli anni ’60 andavano i fianchi burrosi e il vitino da vespa, negli anni ’70 il fisico androgino e slanciato, gli anni ’80 hanno consacrato le maggiorate, ma è con l’avvento di photoshop e programmi di fotoritocco in generale che il corpo delle donne è stato soggetto a modifiche e stravolgimenti tanto drastici quanto contraddittori.

Ma come cambiano gli standard di bellezza e quanto è difficile sentirsi bene con il proprio corpo e accettarsi?

La videomaker Kelsey Higley, 22enne americana dell’Oklahoma, ha realizzato un video in stop motion in cui ha modificato per ben 126 volte il suo corpo con un programma di fotoritocco: pancia piatta, fianchi morbidi, seno prosperoso, spalle larghe, sedere a mandolino, punto vita stretto, seno piccolo, occhi grandi…il corpo femminile in questo video viene plasmato  come plastilina per assecondare un capriccio, una moda.

“Il video illustra gli effetti che i media e le opinioni pubbliche hanno sul nostro modo di guardare noi stessi. Ho scelto di usare la mia immagine per mostrare il conflitto interiore con la bellezza come una battaglia tra il desiderio di assomigliare ad altri e l’accettazione del mio corpo”  ha dichiarato Kelsey.


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook