Capelli

Acconciature per le feste? I consigli dell’ hairstylist Mauro Situra di Go Coppola

coppola-Acconciature-feste

intervista-acconciature-consigli-feste

Che abbiate un’agenda fitta di party e appuntamenti glamour o che il massimo della mondanità che si prospetta sia il pranzo di Natale in famiglia con tombola annessa, le feste sono il momento perfetto per sfoggiare acconciature più ricercate e sentirsi un po’ diva.

Tra ispirazioni che arrivano dai red carpet e hairstyle d’effetto captati dalle passerelle, chi meglio di un esperto coiffeur ci può illuminare sulle ultime tendenze in fatto di capelli? Basta avere gli strumenti giusti: spazzola, phon e piastra per modellare le ciocche, mousse per dar volume, lacche lucidanti e forcine per fissare i raccolti. Abbiamo chiesto qualche consiglio a Mauro Situra testimonial artistico di Go Coppola.

Brindisi in ufficio, pranzo in famiglia, cenone di fine anno, le occasioni per sfoggiare hairstyle particolari e di grande impatto in questo periodo non mancano come fare ad avere sempre la testa a posto?
Il segreto è trovare l’hairstylist giusto, quello capace di percepire e valorizzare la vostra personalità enfatizzandone le caratteristiche: sono del parere che un raccolto semplice e non troppo costruito sia adatto a qualsiasi situazione.

Un’idea facile da realizzare per chi non ha una grande manualit?
Una coda morbida non tirata che non sia troppo alta né troppo bassa. Una volta ottenuta la coda, da questa si ricavano altre due code, se ne prende una e si attorciglia come una spirale, una volta mossi si fermano le ciocche in maniera leggera.

C’è un segreto per realizzare lo chignon perfetto?
C’è un solo segreto, ed è quello di non impegnarsi troppo quando lo si realizza, altrimenti a furia di renderlo perfetto, l’effetto sembrerà eccessivamente finto e innaturale.

Quali accessori consigli per impreziosire le acconciature?
Mi piace utilizzare piccole fascette, elementi che stringono all’altezza delle tempie che hanno il vantaggio di enfatizzare lo sguardo che diventa così più profondo e magnetico.

Il raccolto è chic, ma un consiglio per rendere speciale anche un taglio corto?

Fino ad ora il corto è sempre stato interpretato in maniera “grunge”, con quel mood un po’ selvaggio, adesso è tempo di provare a tradurlo con una chiave differente e tutta nuova: con un gel fissatore portiamo indietro i capelli, li definiamo con uno spray resistente, l’effetto che otterremo è bagnato e fissato con una generosa quantità di lacca.

E per chi invece ha i capelli lunghi ma non ama il raccolto, cosa suggerisci?
Di far fare al cuore il suo mestiere, lasciarli naturali e assecondare la loro forma.

Come rendiamo più ricercata una semplice pony tail?
Ricercandola troppo diventa “datata”, per essere speciale deve essere minimale.

E se invece volessimo puntare sugli intrecci, cosa ci proponi?
Gli intrecci non sono più attuali, al posto degli intrecci propongo un pre-raccolto come quello che si fa prima di fare il bagno, semplice e naturale e quasi casuale.

Le onde morbide e definite fanno subito diva, come le otteniamo fai-da-te?
In casa non è così semplice realizzare le onde fatte bene, il rischio è di ottenere un risultato troppo artefatto, è tutta una questione di movimento con le mani davanti allo specchio.

Un taglio che fa subito 2014?
Abbandoniamo gli scalati e i capelli “svuotati”, optiamo per un taglio apparentemente pettinato, pieno ma con aria controcorrente.

coppola-Acconciature-feste


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook