Beauty news

Scegli deodoranti senza cloridrato di alluminio: che cos’è e cosa può causare?

cloridrato_alluminio_deodorante_spray

Abbiamo più volte parlato di ingredienti da evitare e dell’importanza dell’inci di tutti i prodotti cosmetici che utilizziamo. Certo la lista è lunga, ma il Paraffinum Liquidum è decisamente fra i più temuti. Altro ingrediente su cui è stata posta particolare attenzione da svariato tempo è il Cloridrato di Alluminio, utilizzato nei deodoranti spray, accusato di ostruire i pori ed impedire la naturale traspirazione della pelle, con conseguenze anche gravi quali la diffusione di cisti e neoplasie al seno, in poche parole cancro.

Sebbene gli studi a riguardo (nel 2003 è stato pubblicato nel Journal of the National Cancer Institute lo studio dal titolo Antiperspirant Use and the Risk of Breast Cancer e nello stesso anno quello dal titolo An earlier age of breast cancer diagnosis related to more frequent use of antiperspirants/deodorants and underarm shaving) non abbiano portato a dati così ufficiali e concreti da poter essere ragione di impedimento per le case farmaceutiche per l’utilizzo di tale ingrediente, è bene conoscerne i risultati fino ad adesso ottenuti e prestare attenzione alla presenza del cloridrato di alluminio all’interno dei deodoranti spray che utilizzate, così come tutti i parabeni (di cui questo ingrediente fa parte), impiegati nella maggior parte dei prodotti farmaceutici e cosmetici, che secondo alcuni studi provocherebbero malattie neurologiche.

Altro aspetto che dovrebbe indurre alla ricerca di deodoranti che non prevedono la presenza del cloridrato di alluminio (neanche inserito sotto altro nome o “sinonimo” scientifico), è il livello di inquinamento che la sua estrazione comporta. Insomma di ragioni per evitare questo ingrediente sembrano essercene parecchie, intanto che si aspettano risultati più certi, sperando che di studi disposti a contrastare gli interessi delle case cosmtiche ce ne siano.


Potrebbe interessarti

2 Commenti

  • Reply
    Elisa
    13 Maggio 2013 at 09:47

    Carissima Sonia,
    le cose che hai scritto sono in gran parte inesatte e credo che forse sarebbe valsa la pena documentarsi un po’ di piú prima di scrivere un articolo di blog in cui dici che gli antitraspiranti provocano cancro. Questa ipotesi é stata vagliata attentamente dalla comunitá scientifica e non vi é alcuna conferma di una correlazione diretta tra cancro al seno e uso di antitraspiranti.
    Del tema si é anche occupato il famoso sito antibufala di Paolo Attivissimo: http://attivissimo.blogspot.de/2009/09/antibufala-classic-deodoranti.html
    Per la FDA il Cloridrato di Alluminio é considerato sicuro ed é permesso anche il elevate quantitá.
    Il Cloridrato di Alluminio NON É UN PARABENE, ha una formula chimica diversa, e non ha gli stessi effetti (i parabeni simulano il comportamento di certi ormoni femminili e per questo possono essere pericolosi per il sistema endocrino e sono stati correlati -in alcuni studi- con l’insorgenza di cancro) .
    Leggo il tuo blog sempre con piacere, e sono una follower. Ritengo peró che per toccare argomenti delicati come l’indicazione di un certo ingrediente come “causa di cancro” sia buona norma andare con i piedi di piombo.

    • Reply
      Sonia Grispo
      13 Maggio 2013 at 11:32

      Ciao Elisa,
      se hai letto l’articolo avrai anche letto le varie precisazioni circa la non ufficialità di certe ricerche e l’assenza di un divieto circa l’impiego di tale ingrediente nei prodotti. Vengono riportati degli studi che affrontano l’argomento. Una veloce ricerca sul cloridrato di alluminio ne sottolinea gli aspetti non proprio innocui e su questo ho basato l’articolo. Grazie comunque per il tuo contributo, continuerò a documentarmi in merito. Grazie.

    Lascia un Commento

    Connect with Facebook