Benessere

Palmolive Thermal, Nutriente e Aroma Therapy: benessere sotto la doccia

Qualche giorno fa il corriere mi ha consegnato un pacco che conteneva ben 6 bagnoschiuma e, devo dire la verità,  se non fosse che ero già stata informata di una bella iniziativa di Palmolive in cui il nostro blog sarebbe stato coinvolto, avrei cominciato a pensare che qualcuno fosse in pensiero per la mia igiene personale. I sei bagnoschiuma delle linee Thermal e Aroma Therapy hanno profumazioni delicate e molto gradevoli, in particolare ho apprezzato molto:

Aroma Therapy Morning Tonic al mandarino e limoncella, freschissimo e iper-energetico, l’ho provato stamattina dopo troppe poche ore di sonno e tanto bisogno di sprint per la giornata intensa che mi aspettava: il profumo fresco e agrumato di primo mattino è stato un vero toccasana, sarei rimasta ore sotto la doccia!  Perfetto per la doccia del mattino.

Che dire di Absolute Relax con olio essenziale di Ylang Ylang ed estratto di Iris che regala durante il bagno una piacevole sensazione di  benessere   è perfetto invece  per la doccia prima di andare a letto,un po’ come un massaggio distensivo che riconcilia con il mondo.

Sensual con olio essenziale di Rosa del Marocco ed estratto di Ginseng  autentiche coccole per il corpo dal profumo intenso e avvolgente e Thermal Mineral Massage con sali del mar morto ed estratto di Aloe Vera che svolge un’azione effetto scrub che sotto la doccia è davvero gradevole perchè massaggia la pelle con i microgranelli. Andate a vedere la pagina Facebook.

A proposito di scrub mi viene in mente un aneddoto che risale a qualche mese fa: un pomeriggio ho pensato bene di preparare una ricetta di bellezza casalinga, uno scrub a base di zucchero e miele, al contempo idratante ed esfoliante, uno di quei trattamenti che puoi concederti giusto quando hai un (raro)  pomeriggio libero; preparato l’intruglio,accendo in bagno la candela Pomegranate Noir  di Jo Malone ero quasi pronta per staccare il cervello e dedicarmi al mio gommage homemade, quando quell’infernale aggeggio noto come cellulare inizia a squillare. Proprio quando stavo per entrare in vasca pregustando una pausa di relax.

Dilemma: ignoro lo scocciatore di turno che se ne farà una ragione o corro a rispondere? Immaginando già scenari apocalittici, colta dalla sindrome del “megliorisponderenonsisamai” opto per la seconda e vengo risucchiata in una conversazione infinita con la mia amica logorroica (tutti ne abbiamo una) che racconta nell’ordine delle sue pene d’amore, dei problemi col collega d’ufficio, delle sue crisi pseudo-esistenziali e di tutta una serie di dubbi sul presente-passato e futuro. Esauriti gli argomenti, ormai allo stremo dopo due ore di chiacchiere, la mia amica mi congeda e riesco a ritornare in bagno cosciente che il mio “pomeriggio beauty” è sfumato. Pazienza. Ho giusto il tempo di notare la luce più fioca della candela profumata che avevo acceso (e che si è giustamente consumata nel frattempo) e di spegnere il cellulare, prima di fare l’amara scoperta: la scodella che conteneva lo scrub è vuota, pulita come uscita dalla lavastoviglie. Faccio mente locale, ricordo di aver mescolato il miele allo zucchero, di aver appoggiato la scodella con l’impasto sul bordo della vasca quando il telefono ha iniziato a squillare… la soluzione mi “appare” ancora prima che il mio cervello partorisse supposizioni: sdraiato sul tappeto, Cirillo, il mio cane, con espressione visibilmente colpevole, ma altrettanto soddisfatta, si leccava i baffi appiccicosi assaporando la deliziosa “merenda” che si era gustato in mia assenza. Non ho avuto neanche il coraggio di rimproverarlo. 

Morale della storia: se avete un cane evitate di lasciare “ricette di bellezza” golose incustodite. Ma anche: se volete rilassarvi e godervi con un bel bagno caldo… spegnete il cellulare!

Articolo sponsorizzato


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook

LEGGI ANCHE…

Leggi anche gli altri Blog

Trend and The City Beauty and The City Life and The City

Categorie