Beauty news

Wilkinson Quattro Bikini: il rasoio per le fantasie “intime”

La depilazione della zona bikini si perde nella notte dei tempi. Già nell’antico Egitto le donne si radevano i peli del pube, usando creme a base di miele e oli, stessa cosa succedeva in Grecia. In Oriente addirittura le leggi rituali prescrivevano la depilazione della regione genitale ed inguinale e i peli venivano fatti cadere utilizzando una sostanza composta da trisolfuro d’arsenico e calce.Oggi si usa la cera a caldo e la tendenza più in voga è la Brazilian Wax, che consiste nella depilazione totale della zona pubica, importata negli States dalle spiagge di Rio dalle J Sisters, sette sorelle carioca, considerate guru della depilazione intima. Tra le fan della ceretta brasiliana, ci sono Eva Longoria, Jennifer Aniston, Gwyneth Paltrow, Naomi Campbell e Madonna, che sostengono come dopo la ceretta ai genitali, si sentano più sicure di sé e più attraenti e assicurano, il risultato val bene una piccola sofferenza.

 Accanto allo stile Brazilian, le più eccentriche sperimentano il Tiffany Box: ai peli della zona pubica viene data la forma di una scatola, simile ad un astuccio da gioielli, da colorare nella tonalità azzurro Tiffany. Parecchio successo riscuote anche l’Hollywood, taglio dalla forma triangolare o ovale e l’ultima follia è l’applicazione dei cristalli Swarowski. Il marchio Wilkinson lancia il nuovo Quattro Bikini, il primo rasoio tutto dedicato alle donne che lascia libero sfogo alla creatività sulle loro parti più intime. Che sia Brasilian, Hollywood, Tiffany box, da oggi ogni donna può scegliere lo stile più adatto a sé per dare forma alla propria zona bikini. Cuori, triangoli e rettangoli, qualunque idea suggerisca la fantasia da oggi sarà più facile radere le parti intime anche sotto la doccia, dando luogo alle forme più originali e maliziose.Infatti, grazie alle formine in omaggio all’acquisto di una confezione di Wilkinson Quattro Bikini, si può procedere alla personalizzazione della propria zona bikini in modo semplice e veloce, merito del trimmer dotato di 4 livelli di regolazione, della testina snodabile, delle quattro lame ultrasottili e due bande ammorbidenti che distendono la pelle e del manico ergonomico per seguire  tutte le curve del corpo. 


Potrebbe interessarti

4 Commenti

  • Reply
    El Pepp
    13 Febbraio 2012 at 16:53

    Il fatto che la praticassero già nell’antico Egitto non vuol dire proprio nulla e non è detto che, per tale motivo, debbano praticare la depilazione intima anche le donne di oggi. Basandoci su quel che scrive l’autrice dell’articolo, allora le donne devono depilarsi anche la parte alta del capo, tanto lo facevano già le donne italiane (era di moda) nel rinascimento…
    A me personalmente un pube rasato e quindi innaturale, non piace. Così come non mi piaccciono tutti quei tipi di depilazione, brasiliana, hollywood o quello che sia!

  • Reply
    Rasa il pratino: lo spot Wilkinson Quattro for women sulla depilazione intima
    7 Maggio 2010 at 11:38

    […] da qualche tempo il pudore fosse andato scemando in tv è cosa nota. Ma la pubblicità di Wilkinson Quattro for women mi ha lasciato basita. Davvero si può affrontare un argomento così intimo come la depilazione […]

  • Reply
    Giada
    23 Marzo 2010 at 19:13

    Non so se Uk e USA siano in controtendenza, ma a Londra si chiama Hollywood quello ce hai descritto come brasilian e viceversa !

  • Reply
    Elena
    22 Marzo 2010 at 13:23

    ma c’è già in italia?
    nei negozi non l’ho visto e, online, lo trovo solo su siti stranieri…
    grazie

  • Lascia un Commento

    Connect with Facebook