Capelli

Tendenze capelli inverno 2010

Dalle passerelle all’ufficio, le tendenze proposte dagli stilisti sui catwalk per questo inverno 2010 sono fatte per essere reinterpretate in chiave quotidiana e questa stagione più che mai, le acconciature sembrano fatte apposta per accompagnarci per mano nella rentrèe lavorativa.

Se dopo aver fatto il pieno di sole e mare la tentazione è quella di prenotare dal coiffeur un taglio netto che suggerisca rinnovamento, il consiglio degli hairstylist più quotati è di non intervenire sulle lunghezze e accontentarsi di una salutare spuntatina e niente di più. Sì perché quello che arriverà sarà l’inverno del raccolto chic, alto e ipercostruito; le acconciature elaborate non sono più roba da matrimonio, ma vengono sdoganate per i look giornalieri con crocchie e banane che passano con disinvoltura dal giorno alla sera, raccolti dall’allure settecentesca che vengono sdrammatizzati da ciocche ribelli che sfuggono volutamente al rigore, per scongiurare l’effetto vecchia signora. Ma la perfetta donna in carriera quando non raccoglie i capelli, li lascia sciolti e morbidi sulle spalle, liberi di scivolare in una voluttuosa cascata di onde o di scendere retti in carrè dalla riga centrale. E se vuole giocare a fare la diva, le basta anche soltanto una ciocca ondulata ad arte sul profilo, come le star del cinema anni ’30. L’effetto retrò è il preferito dagli stilisti, che fanno tornare in passerella quella che oltreoceano chiamano side swap hair, ovvero quella riga laterale esasperata, che fa scivolare da una parte del viso capelli ben tirati e aderenti alla testa che culminano in una ondulazione quasi scolpita.

Spazio anche alla frangia che come un evergreen si ripropone classica, corta e fitta, bombata o lunga e sfilata reinventandosi a seconda delle esigenze e dei gusti. Ma la risposta a questa ricerca di ordine e rigore effetto revival è l’esatto opposto, un hairstyle scomposto e un pizzico selvaggio, che riporta in auge le teste ricce, riccissime, targate anni ’70 e riabilita i tagli cortissimi, e le lunghezze spettinate dall’allure semplice e disinvolta, tendenza che culmina nelle acconciature gipsy dai volumi soffici, effetto nuvola.  E i colori? Non ce ne voglia Marilyn che sosteneva come gli uomini preferissero le bionde, ma per l’inverno prossimo e per i diktat modaioli è tempo di chiome scure, capelli dalle nuances intense e dai riflessi brillanti, che vanno dal color cioccolato al caffè nero, che regalano intensità allo sguardo specialmente a chi vanta un incarnato chiaro


Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook

LEGGI ANCHE…

Leggi anche gli altri Blog

Trend and The City Beauty and The City Life and The City

Categorie