Celebrities

5 speciali segreti di bellezza delle dive, da Audrey Hepburn a Marilyn Monroe

segreti_di_bellezza_delle_dive

Le chiamano dive perché sono un po’ celebrità un po’ entità da venerare, donne che hanno dettato regole di bellezza, eleganza e femminilità e continuano a farlo attraverso la memoria. E se vi rivelassimo alcuni dei segreti di bellezza preferiti di Marilyn e le altre?

1. Audrey Hepburn per avere ciglia magnetiche, come? Dopo aver applicato il mascara si metteva davanti allo specchio, armata di uno spillo e tanta pazienza, e divideva le ciglia una per una. Un metodo senza tempo che richiede però tanta attenzione (o rischiate di cavarvi un occhio).

2. Sulle labbra di Marilyn Monroe venivano applicati fino a 5 differenti rossetti per creare un effetto visivo volumizzante e rimpolpante con un gioco di chiaro-scuro. Le tonalità più scure nella parte esterna e quelle più chiare all’interno, un trucco che oggi i makeup artist ci consigliano quando usiamo gli illuminanti. Leggi il resto di questo articolo »

Martha Stewart usa eyeliner scaduto da 7 anni, contro il PAO (Period After Opening)

martha_stewart_eyeliner_scaduto

Prendete un prodotto cosmetico a caso, guardate sul retro, sul fondo o sulla confezione e troverete il simbolo di un barattolo con il coperchio aperto e sopra una cifra seguita da “M” (che sta per mese), quello è il PAO (Period After Opening), ovvero il periodo entro il quale dovete consumare il prodotto, una volta aperto.

l’EU Cosmetics Directive lo ha imposto per proteggere i consumatori e assicurare che tutti i prodotti cosmetici sul mercato europeo siano sicuri, ma molte donne non controllano la data di scadenza ed utilizzano i prodotti anche anni dopo averli acquistati. È il caso di Martha Stewart, la signora della casa, uno dei personaggi più amati dal pubblico americano che, benché sul suo sito ufficiale abbia pubblicato un articolo meticoloso sulle regole dei cosmetici, ha di recente confessato di utilizzare da 7 anni lo stesso eyeliner. Leggi il resto di questo articolo »

Zlatan Ibrahimovic e i 50 nuovi tatuaggi per sconfiggere la fame nel mondo

Ibrahimovic_tatuaggi_fame_nel_mondo

Ci tatuiamo per esprimere noi stessi, per decorare il nostro corpo, per raccontare chi siamo. Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Paris-Saint-Germain, durante la partita contro il Caen, ha esultato sfilandosi la maglia e mostrando un corpo tutto nuovo: ricoperto di tatuaggi. Non una scelta estetica, ma solidale.

Cinquanta nuovi tatuaggi per l’esattezza, la collaborazione più “definitiva” che si sia mai vista e questa volta a scopo benefico. Ibrahimovic ha infatti deciso di farsi tatuare 50 nomi come simbolo di una piccola parte delle 805 milioni di persone che nel mondo subiscono la fame, a sostengo dell’iniziativa del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite. Leggi il resto di questo articolo »

Grammy 2015: dai capelli lilla di Katy Perry alle onde da sirena di Beyoncè

katy_perry_capelli_lilla_grammy_2015

Ogni anno gli oscar della musica, sono un’occasione per dare i voti alle celebrità che si distinguono sul red carpet per i loro look (QUI potete vedere quello di Madonna): Katy Perry è tornata a casa con le pive nel sacco, senza premi,  nonostante fosse tra le favorite.

In compenso l’abbiamo notata tutti per l’ennesimo colore di capelli che ha sfoggiato, un lilla parecchio acceso a contrasto con la base, volutamente più scura. (QUI vi mostriamo com’erano i capelli di Katy Perry fino a qualche mese fa) Leggi il resto di questo articolo »

Olivia Palermo nuovo direttore creativo di Ciatè: da style icon a regina del make-up

landscape_nrm_1422564412-460415950

Il mondo beauty è in fermento per una notizia che in verità unisce bellezza e moda, sì perchè Olivia Palermo, a partire dalla prossima primavera sarà il direttore creativo del marchio inglese Ciatè. Alla famosa fashion icon toccheranno la gestione e la supervisione delle nuove collezioni di make up e smalti del brand.

Per Olivia è la prima esperienza in ambito cosmesi, ma ci ha pensato Charlotte Knight, fondatrice e amministratore delegato dell’azienda, a spiegare le motivazioni che hanno portato Ciatè a scegliere proprio lei:

Olivia Palermo è perfetta per noi, siamo sulla stessa lunghezza d’onda perché non ha mai paura di sperimentare con i suoi look“. Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero