Capelli

Trucchi, cibi e rimedi per far crescere i capelli velocemente e non farli cadere

come-fare-crescere-i-capelli-velocemente

come-fare-crescere-i-capelli-velocemente

Sara si deve sposare e si pente d’aver tagliato i capelli 5 mesi fa, Alessandra lamenta capelli poco voluminosi e fragili, che si spezzano e Vanessa chiede aiuto per i capelli del suo fidanzato, che iniziano a cadere. Abbiamo raccolto le loro domande e fatto qualche ricerca. Secondo le statistiche, i capelli crescono di circa 15 centimetri ogni anno, in base al soggetto questo numero può aumentare o diminuire, qui riassumiamo consigli, suggerimenti e rimedi per rinforzare, far crescere velocemente e in modo sano i vostri capelli.

Mangiate il cibo giusto: ferro, vitamina B12, zinco e calcio prevengono la caduta dei capelli, per questo è importante mangiare tutti i cibi che li contengono, come soia (utile anche per un seno più bello, leggi QUI e QUI) frutta secca, verdura fresca (spinaci, lattuga, lenticchie, broccoli) e legumi. Ma anche aglio, cipolla, cavoli, asparagi  perché contengono zolfo, un toccasana per il follicolo pilifero). I capelli sono composti per la maggior parte da proteine, quindi mangiandone tante aiuterete i vostri capelli a crescere, nutrendoli. Non abusate però di questi cibi, una dieta equilibrata è sempre necessaria.

Bevete tanta acqua: Se una parte del capello è composto da proteine, la restante è composta da acqua, quindi berne 1 litro e mezzo al giorno non potrà che fare bene (se avete problemi a ricordarvi di bere, qui trovate 3 app che ve lo ricordano) e idratare l’epidermide.

Leggi anche: Capelli secchi, stressati, sciupati? Scopri le vitamine per renderli di nuovo belli 

Se avete un’erboristeria vicino casa, magari una di fiducia, stampate questa pagina e chiedetegli di realizzare queste soluzioni per voi. In caso contrario, armatevi di pazienza e affidatevi al fai-da-te.

Applicate la soluzione Bhringrajcontro la perdita dei capelli e l’alopecia: La Bhringraj è un’antica erba ayurvedica, utilizzata per trattare la perdita dei capelli. Naturalmente è utile applicare la soluzione quando la calvizie si manifesta, non quando è ormai una condizione irreversibile.
Le foglie vanno macinate per estrarne il succo (molto scuro, quasi nero, ragion per cui può scurire i capelli), se si trovano le foglie solo secche si possono mettere in ammollo per tutta la notte e il giorno dopo utilizzarne l’acqua per lavare i capelli, tenendo in posa la soluzione per circa 20 minuti (al risciacquo non utilizzate shampoo o balsamo, solo acqua tiepida).
Ripetere l’applicazione 3/4 volte a settimana.

Applicate la soluzione  Brahmi – per radici più forti e capelli meno deboli: Anche questa proveniente dalla medicina indiana (in Italia meglio conosciuta come Bacopa Monnieri), è una pianta che agisce sulle radici, utile non solo per chi ha problemi di capelli fragili, ma a chiunque voglia rafforzarli. Se non trovate l’olio già pronto, da applicare di notte sul cuoio capelluto e risciacquare al mattino, potete macinare le foglie e utilizzare il composto denso per applicarlo (sempre solo sul cuoio capelluto) e lasciare agire per 20 minuti prima di lavare i capelli. (al risciacquo non utilizzate shampoo o balsamo, solo acqua tiepida).
Ripetere l’applicazione 3/4 volte a settimana.

massaggio_cuoio_capelluto

Massaggiate il cuoio capelluto: Da sole utilizzate i polpastrelli, oppure comprate uno di quegli aggeggi che somigliano a dei ragni, utilizzati per i massaggio del cuoio capelluto. Se amate particolarmente i massaggi, quando vi recate al cento estetico, chiedete alla massaggiatrice di dedicarsi anche alla vostra testa, vedrete da subito un maggiore volume, sentirete la testa più leggera e nel tempo i vostri capelli potranno goderne in salute e crescita.

[foto ragazza capelli lunghi e foto massaggio cuoio capelluto via Shutterstock

Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento

Connect with Facebook